Volley: la Pvg Bari vince ancora e resta terza

Pvg Bari vince anche ad Orsogna 3-1 e resta terza nel girone, a +8 su Mesagne. E’ l’ottava vittoria consecutiva per le baresi lanciatissime verso i playoff.

La Pvg soffre ma non si ferma. Ottava vittoria consecutiva per la Pharma volley Giuliani Bari che, nella 22a giornata di B2 femminile,  riesce per la prima volta ad avere la meglio sulla Virtus Orsogna (Chieti), sconfitta a domicilio per 3-1. Il primo successo contro le abruzzesi, dopo le due sconfitte della stagione scorsa e quella nel girone di andata, lascia tutto invariato nella classifica del girone H di B2 femminile, visti i successi contemporanei delle prime quattro della classe:  a quattro partite dal termine della regular season, Binetti e compagne sono un po’ più vicine alla conquista del terzo posto (e quindi dei playoff), occupato con 52 punti, a + 8 sulla quarta Mesagne mentre Real Volley Napoli a 61 punti è lanciatissima verso la promozione diretta in B1, seguita da Sant’Elia a 55. 

Qualche acciacco di troppo e l’opposta Cariello a mezzo servizio non bastano a bloccare gli ingranaggi della macchina ben oliata, messa a punto da coach Marcello Sarcinella che, nonostante un calo di tensione nel terzo parziale, porta a casa la posta piena e prosegue la striscia positiva di risultati, iniziata dopo il ko contro la capolista a febbraio.

 

– La partita –

Il nuovo allenatore della Virtus Nunzio Lanci si affida alla diagonale composta da Di Bert al palleggio e Di Paolo opposta, Miceli e l’ex Pvg Fantinel in banda, centrali Di Gregorio e Mancini, libero Vittozzi; Sarcinella risponde con Alfieri in regia e la centrale Piemontese spostata nel ruolo di opposto, al centro Nuovo e Labianca, laterali Liguori e Marasco, libero Minervini.

Grande inizio a muro per le baresi che rintuzzano tutti gli attacchi delle avversarie. Primo vantaggio utile 7-9, con Capponi che prende il posto di Miceli. Potente primo tempo di Piemontese (15 punti e 4 muri vincenti per la centrale schierata fuori ruolo), imitata dalla dirimpettaia Di Gregorio: 12-13. Fast di Labianca mentre Piemontese si fa valere da posto 4: 14-16. Pvg controlla abbastanza agevolmente la partita, difendendo da par suo, grazie soprattutto ad una Minervini in stato di grazia. Orsogna si rifà sotto, con il diagonale di Fantinel e ad un ace di Mancini: 18-19. Cariello subentra per dar manforte alle compagne. Alfieri mette palla a terra con un intelligente tocco di seconda: 19-21.  Quando il gioco si fa duro, i duri iniziano a giocare: il finale di set è firmato Roberta Liguori che mette ko le atlete di casa con tre attacchi vincenti consecutivi (3 dei 18 punti complessivi che ne fanno la top scorer del match). Completa l’opera l’errore di Mancini: 22-25.

La prima delusione per il folto pubblico teatino, che spinge la squadra di casa a non consegnarsi inerme alle avversarie. E i risultati si vedono subito: Orsogna si porta sul 6-2 grazie ad un lungo turno al servizio di Mancini. Piemontese ferma la corsa, Labianca (15 punti per lei) dà sostanza alla rimonta con due violente fast che seminano il panico tra le locali: 8-7. Diagonale di Di Paolo, la migliore dei suoi con 14 punti. Mani-fuori di Piemontese e di Marasco per il 13-11. Cariello si riprende il suo posto e con un buon turno al servizio propizia l’assalto al fortino orsognese. Ancora due fast per Labianca per il sorpasso Pvg: 13-14. Splendido colpo di Liguori da seconda linea per il 14-16. Di Gregorio e Di Paolo rispondono colpo su colpo agli attacchi ospiti: 16-19. Lungolinea e colpo sulla linea di fondo per Liguori che portano il set sul 16-21. Un vantaggio importante consolidato dal muro vincente di Cariello e dal mani-fuori ancora di Liguori: 16-23. Tuffo felino di Minervini ma Mancini mette a terra il 17o punto. Attacco out di Capponi, Vanessa Nuovo (10 punti per la centrale barese) in primo tempo chiude il set: 17-25.

 

Terzo set aperto da due blockout di Marasco (9 i suoi punti). Ace di Di Paolo: 4-5. Ancora Minervini a salvare due volte su attacchi ospiti; Piemontese si affida al mani-fuori: 7-9. Capitan Binetti va a rinforzare la difesa Pvg. Di Paolo si conquista la copertina del set, colpendo Pvg in ogni modo possibile: 12-11. Alfieri col secondo dei tre punti della sua partita riacciuffa il pari 13. Si susseguono gli attacchi da entrambe le parti. Fantinel mette a terra il 18-17. Ace di Di Bert per il 20-17. Primo tempo di Piemontese, seguito da quello di Nuovo: 21-20. Riecco Di Paolo colpire in diagonale e poi in blockout: 24-21. Rientra Cariello e ridà speranza alle compagne con un servizio vincente. Di Paolo suggella il 2-1 con il colpo del 25-22.

 

Quarta frazione con Pvg in formazione-tipo e Cariello in campo dall’inizio. Ace di Nuovo per il 3-9. Pvg si è fatta sorprendere dal sussulto della Virtus, ma non ha intenzione di lasciare che il match si riapra. Muro e fast di Labianca 5-13. Il vantaggio prende corpo in pochi minuti: altro ace di Labianca e  muro di Alfieri: 7-16. Muro vincente anche di Liguori, le risponde Di Paolo con un bel mani-fuori: 9-17. Ace di Capponi e fast di Mancini, ma il gap resta incolmabile per Orsogna: 12-19. Cariello (5 punti) mira il centro del campo avversario. Dopo uno scambio interminabile con svariati interventi clamorosi di Minervini,  Marasco stampa sul parquet il 14-21. La determinazione barese ha la meglio nel finale. Liguori mura le avversarie e poi colpisce involontariamente una di loro, portando il set sul 16- 23. Lungolinea di Cariello per il conclusivo 18-25.

L’appuntamento per i tifosi Pvg è sabato prossimo, 14 aprile, alle 17 per la sfida casalinga contro la pericolante Accademia Benevento, a caccia dei punti necessari per venir fuori dalle sabbie mobili della zona retrocessione. 

Per info e aggiornamenti sulle ragazze della Pvg visitate il sito  http://www.pvgvolleybari.it.

Be the first to comment on "Volley: la Pvg Bari vince ancora e resta terza"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.